Fork me on GitHub
con Valerio Galano

Il podcast dove si ragiona da informatici

Un informatico risolve problemi, a volte anche usando il computer

Riflessioni e idee dal mondo del software

Episodio del podcast

Imparare a programmare (con Alessandro, Eugenio e Luca del PointerPodcast)

12 dicembre 2021 Podcast Episodio 78 Stagione 2
Imparare a programmare (con Alessandro, Eugenio e Luca del PointerPodcast)

Descrizione

Quante volte ci è stato chiesto un consiglio su come approcciarsi per la prima volta alla programmazione? Oggi proviamo a dare una risposta ragionata. Con Alessandro Berti, Eugenio Paluello e Luca Corbucci del PointerPodcast.

I link dell’episodio di oggi:
Il PointerPodcast - https://pointerpodcast.it/

Attrezzatura:
Shure Microfono Podcast USB MV7 - https://amzn.to/3862ZRf
Neewer NW-5 Pannello fonoassorbente - https://amzn.to/3rysTFP

Utilizzando i link affiliati, il costo di un qualsiasi acquisto non sarà maggiore per te, ma una piccola parte del ricavato servirà per sostenere il progetto.

Sostieni il progetto

Sostieni tramite Satispay
Sostieni tramite Revolut
Sostieni tramite PayPal
Sostieni utilizzando i link affiliati di Pensieri in codice: Amazon, Todoist, ProtonMail, ProtonVPN, Satispay

Partner

GrUSP (Codice sconto per tutti gli eventi: community_PIC)
Schrödinger Hat

Crediti

Sound design - Alex Raccuglia
Voce intro - Maria Chiara Virgili
Voce intro - Spad
Musiche - Kubbi - Up In My Jam, Light-foot - Moldy Lotion, Creativity, Old time memories
Suoni - Zapsplat.com
Cover e trascrizione - Francesco Zubani

Mostra testo dell'episodio

Nascondi

Quella che segue è una trascrizione automatica dell'episodio.

Sto pensando di scrivere un’estensione per un sistema di domotica. Mi piacerebbe sviluppare un sito web tutto mio, o addirittura un gestionale. Mi intriga la programmazione, vorrei diventare un programmatore. Il mio sogno è sempre stato quello di creare videogiochi. Solitamente ad una di queste frasi ne segue un’altra del tipo, sì ma da dove inizio? Se ti è mai capitato di porti, o di sentirti porre, una domanda del genere, saprai certamente che ad uno sguardo superficiale sembra qualcosa di banale a cui rispondere, ma in realtà non lo è affatto. Nell’episodio di oggi, con l’aiuto dei ragazzi del Pointer Podcast, proveremo a dare qualche suggerimento utile per chi cerca un punto da cui partire per approcciarsi alla programmazione. Sigla. Benvenuti su Pensieri in Codice, il podcast dove si ragiona da informatici, con Valerio Galano. Personalmente, questo tipo di domanda mi è stata posta in realtà un numero sorprendente di volte. In certi casi per pura curiosità, in certi altri per un vero e proprio interesse, ma in generale da soggetti piuttosto giovani che restano solitamente affascinati da qualcosa che hanno visto o magari sperimentato a scuola. E nonostante lo sviluppo software sia di fatto il mio lavoro da quasi vent’anni ormai, per me resta sempre molto difficile rispondere a questa domanda. Certo, alcuni argomenti possono saltare subito in mente, studiare sicuramente è uno di questi, ma dove? All’università? Online? Presso una qualche azienda? Qual è il posto migliore per imparare? E poi studiare cosa? Uno specifico argomento? Uno specifico linguaggio? Magari quello in voga in questo momento? O quello che sembra il più longevo? O magari quello più facile, quello con un carattere più didattico? E anche volendosi illudere di poter dare una risposta categorica a queste domande, c’è da considerare una serie di altri fatti. Ad esempio che il tempo passa e un consiglio ben calibrato su questo tipo di argomenti dovrebbe tener conto di quali saranno le condizioni tra uno, due, forse tre anni. E poi bisogna pensare al fatto che nessuno, per quanto esperto, conosce tutto a riguardo di un certo argomento e quindi quando sarà chiamato ad esprimersi sarà sempre portato a sostenere maggiormente quello che in effetti conosce. E dunque un programmatore javascript probabilmente ti consiglierà di iniziare dal javascript, o un programmatore C ti consiglierà il C e così via. Io stesso mi accorgo di essere portato per consigliare il PHP come primo linguaggio a cui approcciarsi. E questo perché lo utilizzo tutti i giorni a livello professionale. E dunque per questi ed altri motivi il primo consiglio in assoluto che ho iniziato a dare su questo argomento è chiedi consiglio a più persone possibili. Ovviamente persone di cui ti fidi, persone che abbiano una qualche esperienza, una qualche attinenza con questo particolare settore, ma a quante più riesci a trovarne. In questo modo avrai varie opinioni da valutare, magari da scartare o da seguire e questo non fugherà certamente ogni tuo dubbio, ma comunque ti darà una visione più ampia sul problema. Mentre preparavo questo episodio quindi pensavo a come fornire già da subito una qualche opinione alternativa e quindi ho chiesto a qualcuno che potesse avere un punto di vista diverso dal mio dato da diverse caratteristiche personali e professionali come la frequentazione di altri ambienti, la differenza di età, il diverso percorso lavorativo e così via. E Alessandro, Eugenio e Luca cioè i ragazzi che conducono il Pointer Podcast non hanno esitato un attimo a rispondere alla mia chiamata. Ciao, se sei interessato ad avvicinarti al mondo della programmazione e dello sviluppo software oggi cerchiamo di darti qualche consiglio in base un po’ a quello che abbiamo potuto scoprire nel corso degli anni. Noi abbiamo fatto un po’ un percorso abbastanza standard. Siamo tutti partiti dall’università e questa è solo una delle strade possibili e forse una delle più semplici, nel senso che comunque è un percorso già prestabilito che va seguito e una volta usciti da lì si hanno delle conoscenze di base che ti permettono di iniziare a lavorare con le conoscenze che si hanno, ma questa non è l’unica strada, ce ne sono molte altre. Ad esempio abbiamo visto un sacco di ragazzi che, nonostante avessero imparato tutto da autodidatta, sono persone estremamente in gamba e professionali nella scrittura di codice. Oggi cerchiamo di darti qualche consiglio se sei interessato semplicemente a approcciarti a questo mondo dello sviluppo software per curiosità e per passione, sia anche nel caso in cui invece vuoi farne il tuo lavoro. Come ha detto Eugenio, magari in questo caso può essere più semplice frequentare un corso di studio universitario, ma come ha detto Alessandro c’è anche la possibilità di studiare da autodidatta. Su questo punto di vista non c’è nessun problema. Per quanto riguarda il corso di studio universitario c’è anche la possibilità di studiare da autodidatta. Per quanto riguarda il corso di studio universitario c’è anche la possibilità di studiare da autodidatta. Per quanto riguarda il corso di studio universitario c’è anche la possibilità di studiare da autodidatta.

Nascondi