Fork me on GitHub
con Valerio Galano

Il podcast dove si ragiona da informatici

Un informatico risolve problemi, a volte anche usando il computer

Riflessioni e idee dal mondo del software

Episodio del podcast

Snippet - SPAM SPAM SPAM

10 ottobre 2021 Podcast Episodio 69 Stagione 2
Snippet - SPAM SPAM SPAM

Descrizione

Fonti:
https://www.occhionotizie.it/spam-posta-elettronica-storia-nome/
https://www.occhionotizie.it/primo-esempio-spamming-significato-evento/
https://kingofgng.com/2014/05/13/maggio-1978-alle-origini-dello-spam/
https://www.kaspersky.it/blog/non-aprite-quella-mail-il-3-maggio-1978-nacque-lo-spam-cose-cambiato-in-piu-di-40-anni/24556/

Attrezzatura:
Shure Microfono Podcast USB MV7 - https://amzn.to/3862ZRf
Neewer NW-5 Pannello fonoassorbente - https://amzn.to/3rysTFP

Utilizzando i link affiliati, il costo di un qualsiasi acquisto non sarà maggiore per te, ma una piccola parte del ricavato servirà per sostenere il progetto.

Sostieni il progetto

Sostieni tramite Satispay
Sostieni tramite Revolut
Sostieni tramite PayPal
Sostieni utilizzando i link affiliati di Pensieri in codice: Amazon, Todoist, ProtonMail, ProtonVPN, Satispay

Partner

GrUSP (Codice sconto per tutti gli eventi: community_PIC)
Schrödinger Hat

Crediti

Sound design - Alex Raccuglia
Voce intro - Maria Chiara Virgili
Voce intro - Spad
Musiche - Kubbi - Up In My Jam, Light-foot - Moldy Lotion, Creativity, Old time memories
Suoni - Zapsplat.com
Cover e trascrizione - Francesco Zubani

Mostra testo dell'episodio

Nascondi

Quello che segue è lo script originale dell'episodio.

Oggi tutti noi siamo abituati a combattere contro quel fastidioso e invasivo fenomeno chiamato SPAM.

Ogni giorno riceviamo decine di email che non hanno alcun valore o utilità per noi e che non abbiamo mai chiesto di ricevere e che tentano spudoratamente di indurci ad acquistare prodotti o iscriverci a servizi di cui non abbiamo bisogno.

Nei casi peggiori, si giunge a ricevere sgrammaticati messaggi che cercano di sottrarci informazioni importanti come i nostri dati personali o le nostre credenziali di accesso ai più svariati servizi. Anche se, in tal caso, non si parla più di semplice spam, bensì di Phishing.

Una ricerca della celebre azienda produttrice di software di sicurezza, Kaspersky, ha rivelato che, nel 2021,: il 43% delle email ricevuto da utenti italiani è spam.

Non tutti sanno, però, che la nascita di questo fenomeno risale a ben più di 40 anni fa.

Nel 1978, infatti, quando la rete ARPANET contava poche migliaia di utilizzatori, pare meno di 3000 e tutti presso grandi aziende, università o enti statali, Gary Thuerk, responsabile marketing di una delle principali compagnie informatiche dell’epoca, elaborò e scrisse una mail pubblicitaria per far conoscere al mondo una nuova famiglia di computer che la sua azienda aveva da poco commercializzato.

Thuerk pensò bene di risparmiare tempo e massimizzare l’efficienza (minima spesa, massima resa vi dice qualcosa?) inviando il messaggio email a tutti i 393 contatti della sua rubrica.

Ed in effetti riuscì anche a vendere qualche computer. Tuttavia, ottenne anche un moto di indignazione da parte di centinaia di utenti che si videro recapitare un messaggio che non era stato richiesto richiesto e non era inerente alle loro attività, con in coda la sponsorizzazione di un prodotto commerciale.

Il gesto di Thuerk era rivoluzionario per l’epoca, al punto che oggi egli viene ricordato come il Padre dello SPAM.

Ma nel 1978 il termine SPAM non era ancora utilizzato per indicare questo tipo di comunicazioni di massa indesiderate. Fu solo nel 1993 che Richard Depew, moderatore di un newsgroup, la utilizzò per la prima volta in questo contesto.

Fino ad allora, invece, Spam era solo la contrazione di spiced ham, un tipo di carne di maiale speziata prodotta dalla Hormel Foods Corporation fin dal 1937.

L’idea venne a Depew dopo aver visto un sketch dei Monty Python alla TV.

Nella scena in questione, dei vichingi seduti al tavolo di una taverna cercano di ordinare appunto la carne speziata e, nel farlo, urlano SPAM SPAM SPAM.

In effetti, lo skatch era proprio una critica alla campagna pubblicitaria della Spam che, per l’epoca era considerata molto invasiva.


Nascondi